Case infestate: serie Tv e vita reale

Quante volte, vedendo un film horror, vi è capitato di leggere “Tratto da una storia vera”. Alcuni registri e sceneggiatori, capendo che al pubblico viene quel brivido in più, ci calcano la mano. Altri invece riportano la verità. Molti sono i film che nel corso degli anni hanno trattato il tema della casa stregata, il film forse più conosciuto (ad anche con più remake e sequel) è sicuramente Amityville. Tuttavia prenderlo come esempio sarebbe molto scontato perciò la mia scelta è caduta su altre tre case di film o serie tv recenti e non.

Risultati immagini per hill house nellSe siete appassionati di serie tv vi sarà senz’altro capitato di sentir nominare Hill House. “The Haunting of Hill House” è difatti una recentissima serie tv la cui trama è incentrata per appunto su di una casa infestata. Essendo attratta da questo genere, ho terminato la prima stagione in tre giorni. La serie racconta la storia di un gruppo di fratelli che, da bambini, sono cresciuti in quella che in seguito sarebbe diventata la casa infestata più famosa del paese. Ora adulti e costretti a stare di nuovo insieme di fronte alla tragedia, la famiglia deve finalmente affrontare i fantasmi del loro passato, alcuni dei quali sono ancora in agguato nelle loro menti, mentre altri potrebbero nascondersi nell’ombra. Un enorme grazie a Nell per i due o tre infartini che ha provocato ad ogni spettatore! 😀 A parte questo, le presenze che infestano la casa sembrano avere una ragione più che umana che scoprirete durante l’ultima puntata. Non vi spoilero nulla!

Risultati immagini per rose redCome non citare poi uno dei grandi capolavori di Stephen King: “Rose Red”.  Questa miniserie è stata difatti creata basandosi sul diario di Ellen Rimbauer “La mia vita a Rose Red” di Joyce Reardon. Se vi piacciono le case che paiono castelli, che hanno un’infinità di stanze, labirinti, specchi e porte segrete, siete nel film giusto. Ogni stanza è difatti un luogo a sé perciò la prima regola è “non perderti!”. La storia tratta di una ricercatrice del paranormale che decide di radunare un gruppo di sensitivi e il cui scopo è quello di risvegliare la presenza della grande casa che è stata teatro di numerose sparizioni e omicidi/suicidi dagli inizi del novecento, fino alla scomparsa, dentro le mura della casa, della padrona stessa, Ellen Rimbauer. La casa viene risvegliata, grazie anche all’aiuto di Annie, una ragazzina autistica dai poteri telecinetici, ma questo porta a conseguenze disastrose per le persone che vi partecipano.

Risultati immagini per winchester filmUn film recente che, appena l’ho visto ho pensato fosse quasi la copia di Rose Red, è “La vedova Winchester”.  Altra casa enorme che sembra non terminare mai, stanze su stanze su stanze, labirinti e di nuovo la facilità di potersi perdere in un battito di ciglia. Stessa tipologia di abitazione infestata ma storia differente. La protagonista è convinta di essere maledetta dalle anime di tutte le persone morte proprio a causa del fucile Winchester, arma prodotta dalla sua famiglia per anni ed anni. Su consiglio di una medium fa costruire una gigantesca magione, la Winchester House, con l’idea di ospitare le anime di questi defunti. Tuttavia queste presenze sono infuriate e cattive e non ci penseranno due volte prima di arrecare dolore e paura agli umani presenti nell’abitazione.

 


Ma in tutto questo, esistono davvero delle case infestate? La risposta è certamente sì e ho selezionato le tre più meritevoli proprio in Italia. 


 

Immagine correlata

Parto nel nominarne una delle mie zone: Villa de Vecchi. Chiamata anche “la casa rossa” per via del suo colore esterno, questa villa si trova a Cortenova, a Lecco, ed è protagonista di alcuni racconti da brividi. Pare che durante le notti del solstizio d’estate e quello d’inverno si possa sentire un lamento femminile proveniente dall’interno, appartenente presumibilmente all’amante dello storico proprietario, morta all’interno delle mura, a causa di un omicidio.  La villa è tutt’oggi lasciata nel più totale abbandono e molti si avventurano nella speranza di potervi accedere. Attenzione: non è permesso entrarci. Attorno alla casa è presente difatti una recinzione. Tuttavia alcuni lo hanno fatto a proprio rischio e pericolo, non tanto per le presenze ma per lo stato di incuria della casa che pare poter crollare da un momento all’altro. Pare inoltre che la casa sia stato teatro di numerose messe nere. La nomea di questa villa era giunta anche alle orecchie del famoso satanista Aleister Crowley, che aveva pensato di renderla un luogo per la sua comunità. 

La facciata di Ca' Dario sul Canal Grande di Venezia

La casa maledetta di Venezia si aggiudica il secondo posto. Si racconta infatti che sul palazzo di Ca’ Dario di Venezia aleggi una terribile maledizione. Il motivo? Coloro che acquistano la Casa vengono brutalmente uccisi o muoiono suicidi o per per “strane” cause accidentali. Molte sono le leggende che aleggiano intorno a questo palazzo. Alcuni sostengono che il palazzo fu costruito su un cimitero dei templari. Altri avanzano l’ipotesi che Ca’ Dario sia influenzata dal talismano volto ad allontanare la negatività posto sul portone acqueo del palazzo di fianco. Altri credono che sia tuttora abitata dai fantasmi dei precedenti proprietari. (I Veneziani ci credono e si tengono ben distanti da questo palazzo!) Tutti coloro che raccontano di esserci stati, hanno avvertito uno strano senso di inquietudine entrandoci o anche guardandolo da fuori.

 

Immagine correlata

Infine ho scelto la Casa del Violino, in provincia di La Spezia, di cui si è sempre sentito poco parlare. Viene chiamata così perché è stata, un tempo, l’abitazione di un giovane musicista. Un vero appassionato di musica che si esercitava tutti i giorni. Già al tempo si narrava che dopo la sua morte, causata da una lunga e grave malattia, la casa rimase disabitata per molto tempo e che il suo violino iniziasse a suonare. E questo senza che qualcuno lo toccasse. Molti dei coraggiosi visitatori che hanno provato ad entrare ed accamparsi poi al suo interno hanno affermato che alcune notti, il violino del musicista nonostante fosse chiuso in una bacheca cominciava a suonare. Contemporaneamente si udivano tra le mura della casa inquietanti urla, probabilmevente del fantasma del violinista che ancora “abitava” nella casa. Una curiosità: riuscire a trovare questa abitazione non è così semplice. Pare difatti si debba girovagare per campagne e boschi alla sua ricerca prima di riuscire a localizzarla.  

 

Risultati immagini per gif fantasmaQuale delle tre vi ispira maggiore curiosità? Vi entrereste mai o vi fermereste mai abbastanza tempo per sperimentare sulla vostra pelle sensazioni o presenze? 

/ Isy


Seguimi su:

Facebook: http://www.facebook.com/ilsassodellastrega

Instagram: il_sasso_della_strega

 

2 risposte a "Case infestate: serie Tv e vita reale"

Add yours

  1. Sono entrato più e più volte nella prima, quella in Valsassina. Da quando ero bambino, in compagnia e da solo, di giorno e col buio.
    Non si sente alcun lamento, anzi è la prima volta che sento dire sta roba.
    Sicuramente è molto suggestiva.
    Anzi lo era di più quando ero bambino, perché adesso anni e anni di vandalismo hanno distrutto tutto: pianoforte, tinte dei muri, mobili, ecc
    Adesso sembra una discarica.

    Anche la vegetazione c’ha messo del suo ricoprendola quasi completamente.

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

Blog su WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: