10 cose che (forse) non sai sui Vichinghi

  • NIENTE CORNA. Eh, no, a differenza di ciò che oggi si crede, i Vichinghi non portavano elmi con le corna. Erano invece muniti di spada, lancia o ascia, ovviamente scudo ed ognuno di loro vestiva con tunica, pantalone e mantella di lana durante il periodo freddo.
  • LA PRIMA FURIA: Il primo attacco dei Vichinghi avviene l’8 giugno 793 quando irrompono al monastero di Lindisfarne, nella zona nord/est inglese, mettendo a ferro e fuoco ogni cosa. I guerrieri vichinghi erano «come vespe. Assaltavano come lupi affamati, rubando, distruggendo e uccidendo» raccontarono i monaci superstiti. Da allora il nome Vichingo divenne sinonimo di violenza.
  • LE NAVI: Le loro navi prendevano il nome di “Drakkar“. Erano navi medio/piccole la cui prua aveva spesso la forma di testa di drago. Erano quindi facilmente riconoscibili anche al largo. Queste navi superavano i 20km/h e non vi era alcuna cucina o luogo per riposare adibito a stanza con dei letti.
Risultato immagini per vichinghi
  • I PRANZI: Si consumavano solo due pasti al giorno. Il primo pasto, chiamato dagverdhr, avveniva al mattino verso le 09:00 ( dagmal ) e corrispondeva ad una nostra abbondante colazione. Il secondo pasto, chiamato nattverdhr, avveniva alla sera sempre alle 21:00 ( nattmal ) una volta che i propri lavori giornalieri erano terminati.
  • LA FAMIGLIA: A differenza di oggi giorno in cui la famiglia (aett) è considerata come padre-madre-figli, al tempo dei Vichinghi arrivava a comprendere quasi una cinquantina di persone. Nella famiglia stessa venivano compresi anche amici, vicini, parenti adottivi e persino individui poveri che restavano a carico della famiglia.
  • GLI SCHIAVI: Ebbene si, anche nelle popolazioni vichinghe esistevano soggetti dediti a servire le caste più elevate. Gli schiavi venivano chiamati throell. Essi erano per lo più il frutto di rapimenti durante le varie razzie ed erano utilizzati per i lavori pesanti, molto spesso quelli da fattoria.
  • LA VEGGENTE: Una figura molto importante per la società ed il villaggio era la Vǫlva ( o Spákona ) e cioè la veggente che preannunciava eventi e dava consigli. Ella aveva il potere di lanciare sia incanti benefici che incanti devastanti. Era considerata perciò una figura di gran rilievo. La Vǫlva era anche dedita ai Seiðr, una pratica estatica e di divinazione.
Francobollo delle Isole Faroe raffigurante una Vǫlva
  • LA MAGGIOR ETA’: Veniva raggiunta intorno ai 14 anni. Prima di ciò i bambini erano allevati con amore ed attenzione. Dai resti di alcuni scavi sono stati rinvenuti dei giocattoli in legno ed anche in metallo. Capitava spesso che i propri figli dei nobili venissero affidati ad altri come un amico o un nobile altolocato, pratica chiamata fostr. Una volta cresciuti, i ragazzi imparavano a duellare sotto la supervisione degli adulti.
Risultato immagini per vichinghi
  • IL MATRIMONIO: Nei giorni che precedevano il matrimonio avvenivano dei veri e propri preparativi, sia fisici che spirituali. Si trattava inoltre di un atto sociale importante: la sposa avrebbe portato come dote (heimanfylgja) un insieme di beni di svariata natura così come lo sposo avrebbe portato la sua (tilgjof). Insieme avrebbero formato una super dote “base” per la legge d’un tempo. Una volta sposati sarebbe toccato al marito gestire tutto e farlo fruttare al migliore dei modi. Tuttavia la sposa restava la proprietaria legittima della sua dote anche dopo sposati. Il giorno prima del matrimonio avveniva il “bagno della sposa” (se vuoi saperne di più, clicca qui) e prima del banchetto di nozze “la corsa della sposa”, una divertente gara di corsa tra parenti dello sposo e della sposa. Chi arrivava primo veniva servito dall’altro!
  • LA PULIZIA PERSONALE: a discapito di quanto si senta mormorare in giro, i Vichinghi erano molto dediti alla cura della propria persona, soprattutto le donne. Erano ben pettinati, facevano le saune per rigenerarsi, utilizzavano pinzette di ferro per togliere i peli superflui e piccoli bastoncini di metallo per pulirsi le orecchie.
Risultato immagini per ear spoon viking
Questo piccolo cucchiaio veniva usato per pulirsi le orecchie.

-Isy

Se questo articolo ti è piaciuto o lo hai trovato utile, lasciami un commento o condividilo con i tuoi amici su Facebook! 🙂 Accendiamo la luce della conoscenza.

Risultati immagini per gif instagramAggiungimi anche su Instagram: @il_sasso_della_strega

Una risposta a "10 cose che (forse) non sai sui Vichinghi"

Add yours

Rispondi a La strega spritzettara Cancella risposta

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

Blog su WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: